Il bicchiere PCUP è in continua evoluzione, con migliorie nel design, della chimica, nella personalizzazione e negli accessori. Il quarto progetto della nostra Quarunten è la realizzazione di un tappo.

Da tempo alcuni clienti ci chiedono questo accessorio per poter garantire un facile trasporto della bevanda in contesti movimentati, per mantenere più a lungo le bevande calde, e per garantire una portabilità “anti-sgocciolamento” per chi vuole mettere il bicchiere PCUP nello zaino dopo l’uso.

La stabilità del prodotto che stiamo già commercializzando, insieme all’improvvisa richiesta di delivery dovuta al coronavirus, ci ha convinti che sia il momento giusto per investire su questo sviluppo che apre la strada a nuovi modi di utilizzare PCUP. Come sempre, abbiamo scoperto che non c’è un modo solo per fare un tappo: ci sono ampi gradi di libertà nella scelta del materiale, del peso, del tipo di incastro sul bicchiere, della funzionalità. Ad esempio: vogliamo che il tappo ospiti una cannuccia? Vogliamo che abbia un buco apribile e chiudibile? Un anello per il laccio? Lo spazio per stampare un logo?

Come sempre, abbiamo affrontato la questione partendo dal cambiamento comportamentale che vogliamo portare nel mondo: vogliamo che il tappo venga buttato dopo l’uso? Dopo aver valutato la qualità di tappi biodegradabili e compostabili, abbiamo valutato che il tappo ufficiale di PCUP deve essere multi uso, come il bicchiere. La seconda domanda è se deve essere gestito su cauzione o venduto, e abbiamo valutato che probabilmente verrà venduto o regalato separatamente dal bicchiere in cauzione.

Una volta inquadrate queste coordinate teoriche siamo finalmente pronti per la fase pratica, che è in pieno sviluppo: disegno e prototipazione, in diverse meccaniche di aggancio ed elasticità di materiali. Questa fase è strettamente legata al rapporto con la clientela: chiediamo alla comunità di provare, stressare, valutare, votare i prototipi. Per quanto possiamo sforzarci, sappiamo che il giudice ultimo dell’efficienza del nostro prodotto sono i clienti che poi andranno ad acquistarlo, e che già in passato ci hanno aperto gli occhi su piccole, grandi innovazioni.