L’usa e getta spiegato da mia nonna

Per quanto ci siamo nati dentro, l’usa e getta è un’invenzione recentissima nella storia dell’umanità

Quando è nato e perchè?

Non è facile riuscire a sostenere la produzione un oggetto destinato ad un solo utilizzo – e infatti fino a 70 anni fa non si era trovata la quadra: ogni nonno ci può raccontare che quando era piccolo i contenitori duravano più del contenuto. Si andava al mercato con il cesto di vimini, il lattaio versava il latte nel secchio, finito il fiasco di vino lo si riempiva dalla damigiana: non era ecologia, era che il cesto di vimini, il secchio e la bottiglia costavano molto più della frutta, del latte e del vino! Leggere di più


Le funzionalità digitali dell’app PCUP

Grazie all’app PCUP sviluppata dalla software house Rawfish possiamo finalmente dare vita ai nostri bicchieri a 360°.

Ma cosa permette di fare la nostra app?

Le opportunità e le funzionalità sono moltissime. Alcune già pronte e disponibili nella prima versione dell’app, altre in programmazione mentre altre ancora sono solo un’idea o un progetto lontano.Leggere di più


PCUP, il nuovo social-bar

L’applicazione digitale su cui si basa tutto il sistema PCUP è finalmente pronta.

Ma cosa implica questo passaggio al digitale dal punto di vista delle relazioni?

L’ingresso del digitale in luoghi come bar o eventi, che sono così indirizzati ai rapporti umani diretti potrebbe indebolirli?

Renderli meno significativi?

La nostra idea

La filosofia in PCUP è sempre stata quella di eliminare l’inquinamento provocato dai bicchieri usa e getta e contemporaneamente stimolare la nascita di relazioni autentiche tra diversi utenti e tra utenti e gestori.Leggere di più


La continua evoluzione del nostro bicchiere

Nel nostro precedente articolo abbiamo raccontato delle difficoltà insite nella creazione di un nuovo prodotto. Portare avanti un’idea e creare un prodotto partendo da zero e senza alcun modello da seguire può essere infatti un procedimento complesso e che richiede correzioni e aggiustamenti in corso d’opera.

Proprio per questo motivo il primo bicchiere che abbiamo costruito era molto diverso da quello attuale.

Il nostro prodotto è infatti in costante evoluzione.

Teniamo in alta considerazione i feedback che ci giungono dai gestori, dai barman e dagli utenti finali che in prima persona bevono dai nostri bicchieri. Sono proprio questi consigli che ci invogliano a migliorare e che ci spingono alla realizzazione del bicchiere perfetto.Leggere di più